Come funziona un barbecue a gas

Se non si dispone di molto spazio per la legna, ma si è innamorati delle grigliate all’aperto, sicuramente l’opzione migliore da scegliere sono i barbecue a gas. Se si tratta di un argomento che vi interessa vi suggerisco di seguire anche questo link http://miglioribarbecue.it

In effetti si tratta di barbecue sostanzialmente simili a quelli a legna o carbone, ma molto più semplici da utilizzare e davvero fondamentali nella preparazione culinaria di alcuni alimenti. Questo tipo di barbecue in base al modello possono utilizzare sia il gpl sia il metano, e sono pronti alla cottura fin da subito, quindi non bisogna aspettare come nel caso dei modelli a legna o carbone. Inoltre sono facilmente regolabili, in quanto dotati di maniglie e possono all’occorrenza cuocere diversi tipi di cibo senza bruciarli. La maggior parte dei modelli presenta anche un coperchio, che permette quindi di cuocere molto più velocemente. E’ possibile sia cuocere su griglia sia su piastra, di modo da non far colare i liquidi dagli alimenti e impregnare ottimamente il cibo in fase di cottura con gli aromi rilasciati. La cottura essenzialmente è permessa da blocchi e piastre refrattarie che consentono velocemente di raggiungere e mantenere temperature molto alte. Se vogliamo un barbecue decisamente ottimale dobbiamo indirizzarci su un modello in ghisa, ma non dimentichiamo che anche i modelli in acciaio sono piuttosto buoni.

 

Con gli anni i modelli sono diventati sempre più specifici e presentano accessori e funzioni che permettono una cottura diversa in base al proprio desiderio. Infatti troviamo non solo piastre o griglie, ma anche la possibilità di arroventare il piano inizialmente per poi abbassare la temperatura, oppure la presenza di barre di aromatizzazione. Queste barre si arroventano durante l’uso, permettendo di far evaporare i liquidi velocemente e cuocere i cibi in modo da essere sempre più aromatizzati. Inoltre se abbiamo poco spazio a disposizione possiamo sempre optare per i modelli più piccoli, che sono generalmente leggeri e facilmente trasportabili. Questo fa si che si possano montare e smontare ovunque si voglia, e possano essere trasportati da un luogo all’altro. Per i modelli dotati di bombola ovviamente non dovremo neanche collegarli al metano, sarà molto più semplice spostarli anche in fase di cottura.