Frusta elettrica per dolci, frusta per impastare e frustino elettrico: miniguida all’acquisto

Nelle cucine moderne, tra i protagonisti in fatto di elettrodomestici, la frusta elettrica ha un ruolo essenziale, velocizzando e aiutando nella preparazione di dolci, impasti e tanto altro. Come scegliere la frusta elettrica che fa più al caso nostro? In questa miniguida vedremo quali aspetti e caratteristiche considerare per acquistare l’elettrodometisco che fa per noi e per le nostre necessità.

La frusta elettrica per dolci è una valida alternativa per chi vuole impiegare meno tempo per la realizzazione di squisite creme. Tra le caratteristiche da considerare per la scelta di uno sbattitore elettrico, troviamo la forma stessa della frusta. Difatti, la forma della frusta elettrica va scelta con cura a seconda di ciò che andiamo a fare con il composto. Le forme più comuni sono di due tipi: quella a gancio e quella a filo. Quest’ultima è adatta a impasti base per dolci e simili, data la sua capacità di lavorare con consistenze soffici e spumose, ossia creme molto leggere, che fanno da base alla maggior parte dei dolci. Le tipologie di frusta sono diverse, in effetti per ogni composto ci sarebbero diverse forme, ma questa possibilità dipende dagli accessori intercambiabili che possiede la frusta scelta.

Altra caratteristica da valutare nella scelta è proprio la possibilità di accessori intercambiabili. Se vogliamo un elettrodomestico capace di lavorare con diverse consistenze, possiamo optare per una frusta per impastare. La frusta per impastare è a forma di gancio o spirale, adatta a composti più pastosi, corposi; con questa caratteristica dà la possibilità di realizzare non solo dolci, ma anche impasti salati per infornare pizza, torte salate, pane.

Uno degli aspetti da tenere in considerazione, nella scelta della frusta, è la capacità del motore. In commercio si trovano elettrodomestici con una potenza di motore a partire dai 150 Watt fino ad un massimo di 500 Watt. La potenza scelta dipende dall’utilizzo maggiore che ne facciamo della frusta, va da se che, a seconda della quantità di impasto che lavoriamo, dovremo scegliere un motore più potente. A questo link troviamo comparazioni utili.

Se abbiamo bisogno di un elettrodomestico pratico, ideale per lavorare dei piccoli composti, la scelta migliore non può che essere un frustino elettrico. Un frustino è pratico e maneggevole, con la possibilità di cambiare le fruste a seconda dell’impasto che abbiamo. In questi modelli, il motore ha una potenza che va dai 150 Watt ai 200 Watt, e ci permette di scegliere tra diversi livelli di velocità.